Cos'è e come scrivere un epitaffio

tutte le informazioni utili su come scrivere un epitaffio, cos'è un epitaffio e come trarre ispirazione

L’epitaffio è l’iscrizione riportata sulla lapide di un defunto, un breve pensiero che può o meno direttamente riferirsi alla persona deceduta. Ma come scrivere un epitaffio? Cerchiamo di scoprire brevemente quali sono alcune delle principali indicazioni che sarebbe opportuno tenere a mente per poter scrivere un buon epitaffio.

Lo scopo di un epitaffio

Per poter comprendere come strutturare efficacemente un buon epitaffio bisogna partire da una base valutativa: lo scopo di un epitaffio è quello di riassumere un messaggio importante sulla vita di una persona, o un aspetto centrale della sua personalità. Un bel problema: non è affatto facile riassumere in poche parole un messaggio che possa rendere giustizia alla vita della persona. Come fare?

Prendere le giuste ispirazioni

La prima cosa che vi consigliamo di fare è prendere le giuste ispirazioni dal web: sulla rete potete trovare siti dedicati alle “frasi famose sulla lapide” o agli “epitaffi famosi”. In aggiunta, provate a visitare un cimitero locale, e leggete gli epitaffi che trovate su tali lapidi.

Annotate gli elementi cardine della vita della persona

Una volta che avrete avuto un’infarinatura su questo tema, procedete con l’annotare su un foglio alcuni elementi di rilievo nella vita della persona deceduta e della sua personalità. Siate molto ampi nel compiere questa azione: annotate quale fosse la sua personalità, la sua filosofia di vita, la sua storia, alcuni movimenti divertenti o tragici vissuti, le frasi che era solito dire, e così via.

Ulteriormente, cercate di annotare quale ruolo questa persona ha giocato in vita (genitore, medico, artista, militare, ecc.), indicando anche se ha vinto premi e riconoscimenti per alcune gesta, e così via.

Scegliere le qualità da mettere a fuoco

Fatto ciò, non vi rimane che mettere a fuoco quali sono le qualità della persona su cui volete puntare. Cercate cioè di ridurre il novero degli elementi su cui vale la pena concentrarsi a una rosa di 4-5 aspetti e, ragionato per qualche tempo e valutati nel dettaglio, dedicatevi a quello più emblematico.

Scrivere un epitaffio

Cercate di scrivere la bozza di un epitaffio in una condizione di rilassatezza e di calma (meglio esser da soli). Ricordate che l’epitaffio dovrà essere breve, non necessità di rime o del rispetto di regole precise, ma dovrebbe essere lineare, fluente e evocativo.

Una volta scritta la bozza dell’epitaffio, prendetevi almeno un giorno di tempo per poterla ponderare con attenzione e, eventualmente, modificarla. Leggetelo ad alta voce, riformulate quelle linee e quelle parole che possono sembrare fuori luogo.

Confrontatevi infine con parenti e amici di fiducia.

Lastello.it è il primo comparatore di agenzie funebri italiane

Segnalati da

Rds 8374773c113a7cca0abc41af078cd7a2af7b0d63e691cc59fad44f42e5769ecc
Ansa f670e1b775d191c3bd0d2cc5b15eaa59a2ef1dc17b7b49fe79082b32bec22526
Larepubblica 07ab39612063da1af69157c54a79e00e6d6bc47d682588da14ecfd1e587cdf95
Gq 17888512efc070977aff5269eed03ed2112279f1b58cccb9a9f6966bee3ca751
Ilsole24 4db16973ea4e4a343e489b9d5238654bda9e647a648e01e0a56d318c017d2511
Logo1 84e28afeab4c576f1ccf3d7bcd2de9b53041746b24b020fc46609074a2908e3a