5 errori che un agente funebre non deve MAI fare!

Sai qual è il segreto di un’agenzia funebre di successo? Te lo diciamo noi: il servizio clienti. L’assistenza della clientela è di gran lunga l’aspetto più importante di ogni attività, e la professione funebre non fa certo eccezione.

Che tu sia in attività da generazioni o solo da un paio d’anni, ci sono molte opportunità di crescita nel campo del servizio clienti. Con il progredire della tecnologia e il mutare delle esigenze delle famiglie dei clienti, di fatti, il servizio clienti costituisce un aspetto in evoluzione della propria attività, con l’evidenza che ciò che funzionava 10 anni fa, potrebbe non funzionare più oggi.

Ciò premesso, di seguito abbiamo voluto riassumere alcuni dei principali errori che un agente funebre non dovrebbe mai fare per condurre con successo la propria iniziativa imprenditoriale nel tempo.

Proviamo a soffermarci su ciascuno dei seguenti 5 punti per qualche minuto.

Non ascoltare le famiglie dei clienti

Potrebbe sembrare una banalità. E, magari, potresti già pensare che in fondo ascolti già le famiglie dei tuoi clienti.

Tuttavia, prova a riflettere per un attimo a questa cosa: e se ci fossero cose che le famiglie dei tuoi clienti vogliono condividere con te, ma non sono sicure di come farlo? Che dire delle cose che magari non dicono, ma che mostrano attraverso le loro azioni? Che dire delle recensioni e delle testimonianze non proprio eccellenti? Questi sono tutti modi con cui le famiglie dei clienti ti parlano e sono i fattori più importanti da controllare.

Ciò significa non concentrarsi solo sull’ascolto di ciò che dicono in modo forte e chiaro. Cerca invece di concentrarti maggiormente sui modi sottili con cui le tue famiglie clienti comunicano. E cerca di dare un seguito a ciò che senti da loro.

Puoi ad esempio porre le stesse domande a chi ti segue sui social media per vedere qual è il giudizio che ti danno. Puoi fare un sondaggio tra i tuoi clienti: ci sono molti modi per avere un approccio incentrato sulla famiglia del cliente nella tua attività funebre. E, stanne certo, sarai ricompensato con una buona fidelizzazione e il miglioramento dell’immagine del tuo brand.

Non offrire esperienze personalizzate

Tra le tante statistiche che ci piace rammentare quando parliamo con le agenzie funebri, ne abbiamo una che vogliamo sempre sottolineare: l’80% dei consumatori effettuerà un acquisto presso un’azienda se questa offre la personalizzazione.

La personalizzazione può assumere diverse forme. Può significare che non si usa lo stesso contratto lo stesso schema di accordi. Può significare offrire opzioni più personalizzate per le famiglie durante il servizio. Può significare non lasciare che il servizio clienti si fermi dopo il funerale e mantenere i contatti con le famiglie dei clienti. Chiedi a te stesso e al tuo team che cosa significherebbe approfondire la personalizzazione nella tua attività. Le risposte saranno uniche e saranno molto utili.

Rendere le cose complicate

A nessuno piace un processo complicato per acquistare un servizio o un prodotto. E stai pur certo che questo vale anche per quanto concerne il settore delle agenzie funebri. Prova a semplificare il tuo sito web, in modo tale che offra alle famiglie dei clienti tutto ciò che devono sapere per prendere una decisione d’acquisto consapevole.

Fai meno affidamento possibile sull’elencazione dei servizi e dei prezzi al telefono, e più sulla possibilità per le famiglie di sceglierti attraverso un sito web ben progettato. Dedica in particolar modo grande attenzione ai contenuti “Chi siamo”, “Servizi”, “Prezzi”, “Domande frequenti”, “Opzioni di personalizzazione”, “Foto” e “Recensioni e testimonianze”.

Inizia con le pagine che ritieni più importanti per te e per la tua impresa funebre. Non c’è fretta di perfezionare il sito web della tua impresa funebre in una settimana e, dunque, dedicaci tutto il tempo e le attenzioni che ritieni essenziali. Naturalmente, la cosa migliore da fare è quella di rivolgersi sempre a un operatore qualificato ed esperto nel settore della creazione dei siti web.

Non raccogliere i feedback delle famiglie di clienti

Il feedback delle famiglie dei clienti non solo può aiutarti a perfezionare le tue offerte e l’esperienza dei clienti, ma può anche aiutarti ad attirare nuovi clienti. È qui che entrano in gioco le recensioni. Le recensioni sono come una lente di ingrandimento della tua impresa funebre: sono quelle che fanno risaltare la tua impresa funebre tra le altre, tanto che l’80% dei consumatori dichiara di affidarsi alle recensioni online per trovare un servizio o un prodotto.

Non prendersi cura di se stessi o dei dipendenti dell’impresa funebre

Concludiamo con l’ultimo errore comune che, peraltro, non è certo quello diffuso. La cura di sé non è solo una tendenza al benessere. È un’abilità di sopravvivenza: se non sei ben riposato, se sei eccessivamente ansioso, se sei depressi perché non hai un buon equilibrio tra lavoro e vita privata e se sei stressato perché stai facendo troppo per te, è difficile presentarsi alle famiglie dei tuoi clienti nel modo in cui meritano. Lo stesso vale per il tuo team. Anche se non puoi permettervi di assumere altre persone, fai della cura di te stesso una priorità nella tua attività e nella tua vita personale.

Ecco alcune semplici idee per la cura di sé con cui potete iniziare:

  1. Smetti di usare il telefono per motivi personali o di lavoro dopo le 20.00 (tranne ovviamente le chiamate importanti), in modo che la melatonina possa fare il suo ruolo e regalarti una buona notte di sonno (la luce blu della tecnologia disturba la nostra produzione naturale di melatonina e i cicli del sonno)
  2. Evita assolutamente il cibo spazzatura e i fast food. Ci sono molti locali che possono preparare pasti sani e che sono facilmente accessibili. Ti aiuteranno a mangiare sano anche se non hai tempo per cucinare da solo gli alimenti
  3. Pratica la consapevolezza nella tua giornata. Che si tratti di fare una passeggiata, di praticare del movimento, di meditare o di scrivere un diario, è importante entrare in uno spazio di consapevolezza ogni giorno per la tutela della propria sanità mentale.

Speriamo che questi spunti ti siano stati utili per soffermarti con consapevolezza sulla tua professione. Facci sapere che cosa ne pensi!

Lascia un commento