In caso di decesso di una persona cara, la prima cosa da fare è certamente quella di rivolgersi ad un’agenzia funebre.

Non tutte le agenzie sono, tuttavia, uguali. E non tutti uguali sono i loro servizi, i livelli di personalizzazione, i sistemi e le condizioni di pagamento, e così via.

Dunque, che cosa bisogna fare prima di scegliere un’agenzia funebre? Ci sono delle domande che bisognerebbe porre per giungere a una migliore soddisfazione?

In questo breve approfondimento condivideremo insieme 5 domande (e relative risposte) che dovresti porre ad un’agenzia funebre. Scopriamole insieme.

Chi svolge il servizio di un’agenzia funebre

Il fatto che il servizio funebre venga offerto da un’agenzia non significa che sia effettivamente realizzato dagli stessi operatori con cui si parla. Molte agenzie, infatti, per risparmiare sui costi, preferiscono rivolgersi a fornitori esterni low-cost, incidendo così positivamente sul prezzo dei servizi funebri ma, magari, negativamente sulla qualità degli stessi.

Di contro, a volte accade esattamente il contrario. Ovvero, un fornitore in outsourcing potrebbe far aumentare i costi del servizio dell’agenzia, rendendoli meno chiari e trasparenti.

Intendiamoci: non c’è niente di male per un’agenzia scegliere di esternalizzare una parte della propria attività (può capitare di frequente, ad esempio, per i fiori o per la realizzazione delle lapidi).

Per valutare correttamente il servizio è tuttavia importante chiarire questi aspetti del servizio con l’agenzia.

Quali costi bisogna aspettarsi

Il costo del servizio di un’agenzia funebre rappresenta un punto fondamentale da accertare in modo chiaro e trasparente. Solamente ottenendo un preventivo scritto, completo e dettagliato, sarà possibile comprendere quale sia il prezzo di ogni servizio e capire cosa sia necessario includere o meno.

In tal senso, ricordiamo come molto spesso le agenzie funebri offrano dei pacchetti che semplificano i costi, perché danno un’idea chiara e trasparente dei servizi offerti e delle tariffe applicate.

Chiedere ad un’agenzia se offre dei pacchetti è buona norma, considerato che ti permetterà di scegliere i servizi che desideri avere, senza alcuna sorpresa.

In ogni caso, non sentirti obbligato a scegliere necessariamente il servizio più lussuoso: spesso non si tratta di servizi particolarmente funzionali. Molto meglio avere sotto controllo i prezzi e fruire solamente dei servizi a cui si è interessati veramente.

Ricorda anche di dare uno sguardo al nostro preventivatore: in pochi istanti riuscirai a individuare la soluzione più economica per le tue esigenze.

Quali opzioni per il pagamento sono disponibili?

Nelle ipotesi in cui sia necessario, diventa importante sapere se l’agenzia funebre è disponibile a ricevere un pagamento dilazionato o, alternativamente, sia convenzionata con i servizi assicurativi.

È infatti sempre più frequente, per le agenzie funebre, la collaborazione con delle finanziarie che possono venire in supporto dei clienti, familiari del defunto, proponendo loro delle opzioni di pagamento rateali.

Naturalmente, è fondamentale comprendere con l’agenzia funebre quali sono le condizioni della dilazione o del finanziamento, al fine di poter celermente assumere delle decisioni sul destino della propria richiesta, o se sia per esempio il caso di selezionare delle alternative più convenienti.

Qual è la reperibilità dell’agenzia funebre

La disponibilità temporale di un’agenzia funebre è evidentemente uno degli elementi prioritari del proprio servizio.

D’altronde – purtroppo – nessuno sa esattamente quando si avrà la necessità di ricorrere al servizio di un’agenzia, considerato che l’evento fatale potrebbe accadere in qualsiasi momento. Dunque, è sempre opportuno scegliere un’agenzia funebre che sia disponibile 24 ore su 24, anche la notte e durante i fine settimana, così come d’estate e nelle festività.

Fortunatamente, oggi giorno quasi tutte le agenzie funebri propongono questo servizio, che riteniamo sia essenziale per assicurare la massima serenità ai propri clienti in un momento evidentemente molto difficile quale quello del decesso di una persona cara.

Se l’agenzia funebre non propone un servizio 24 ore su 24 è perché, probabilmente, è poco strutturata e organizzata. In questo caso, potrebbe comunque essere organizzata in team con altre agenzie funebri per poter offrire, a rotazione, un servizio di reperibilità assoluto.

Attenzione, però, a trascurare di domandare all’agenzia le tempistiche, le procedure e quale potrà essere il modo di procedere nella situazione delicata in cui chiunque potrebbe venirsi a trovare. La disponibilità e i contatti a cui rivolgersi in agenzia dovrebbero inoltre essere ben presenti sul sito web dell’agenzia funebre, nella sua segreteria e nei locali della struttura in cui operano gli addetti.

Da quanto tempo è attiva l’agenzia funebre?

Una riflessione molto importante che si dovrebbe fare nel momento in cui ci si rivolge ad un’agenzia funebre è da quanto tempo è attiva sul mercato.

Certo, questo nulla deve togliere alle nuove agenzie funebri più professionali ed emergenti, che possono pur sempre proporre un servizio di grande qualità e dedizione. Tuttavia, la storia di un’agenzia funebre è sempre un indicatore particolarmente importante per rendersi conto di quale sia il suo modo di lavorare e quanto sia affidabile l’impresa.

Risulta d’altronde evidente che se si ha dinanzi un’agenzia funebre che è attiva da più di 30 anni sul mercato, e che è favorevolmente e notoriamente apprezzata nella comunità territoriale in cui opera, questo non potrà che essere assunto come un buon segnale sulla possibilità di avvalersi dei suoi servizi.

In linea di massima, infatti, le agenzie funebri con la maggiore esperienza possono garantire un’accurata conoscenza dei servizi funebri e possono aiutarti con professionalità a gestire le situazioni in cui ti trovi.

In questo ambito è altresì importante capire se l’agenzia funebre che si ha davanti si una pompa funebre indipendente o faccia parte di una catena più ampia. Nel caso di appartenenza a una catena, risulterà evidentemente opportuno cercare di reperire informazioni su chi sta dietro l’agenzia funebre: in molti casi il segnale potrà essere positivo, poiché le grandi catene di agenzie funebri dispongono di un know-how più approfondito, e sono più solide e strutturate rispetto alle piccole agenzie.

È pur vero, però, che spesso i migliori vantaggi si ottengono proprio dalle piccole agenzie che, essendo fortemente radicate sul territorio e proponendo un servizio locale, sono molto più frequentemente a conoscenza dei funzionamenti e delle prassi della zona, garantendo così la disponibilità di un servizio che potrà risultare potenzialmente più soddisfacente di quello dei concorrenti più grandi ma con meno storia sul territorio.

Lascia un commento