Tutto il mondo è paese, si sa, con le proprie culture tramandate di generazione in generazione. Anche il giorno dell’ultimo saluto ha le sue tradizioni. In Italia, per esempio, il funerale è una cerimonia molto soft, dal contesto sobrio e profondo. Dopo la cerimonia in Chiesa, solo i parenti più stretti si raccolgono nel luogo in cui la salma riposerà per l’eternità. Non vi è, quindi, un momento di unità familiare, ma ognuno si raccoglie nel suo dolore.

Ciò che invece accade nel funerale americano è tutto l’opposto. In questo caso si dà vita a una vera e propria festa con l’obiettivo di rendere omaggio al defunto e di portare conforto alla famiglia.

Funerale americano: come si svolge

Alcune delle aree del continente americano hanno optato, con il passare del tempo, di rendere il momento dell’ultimo saluto meno festoso e più tranquillo. Ma gli Stati Uniti e il Canada portano ancora dentro la tradizione e si assicurano di tramandare alle generazioni future il profondo significato di un addio in grande stile.

Il funerale americano è solitamente diviso in tre parti: veglia, funerale vero e proprio e brunch.

La veglia

funerale americano tradizioni

Si svolge nell’ambiente domestico del defunto. La bara aperta viene posta in una stanza arredata appositamente per il momento. La sala viene circondata da fotografie del defunto scattate in vita. Le mura ne raccontano la storia, mostrano i suoi istanti più belli vissuti con i propri cari. Qui, amici e parenti possono rendere omaggio al corpo, stuzzicando biscotti accompagnati da una leggera musica di sottofondo e da qualche momento divertente.

Inoltre, a volte i parenti più stretti possono dedicare uno spazio dedicato alle passioni del defunto. Per esempio, se la persona passata a miglior vita aveva la passione della musica, ecco che una chitarra fa capolino in un angolo della stanza, così come spartiti musicali e note orchestrali.

La veglia avviene una o due sere prima del funerale e termina con un piccolo raccoglimento in preghiera in caso di una famiglia cattolica.

Il funerale

Il funerale americano si svolge in Chiesa. Si tratta di una funzione religiosa con un tocco di festosità. Questo perché in America si pensa al vero significato del Cristianesimo: dopo la morte c’è la vita. La morte non è la fine, ma un nuovo inizio che conduce l’anima a percorrere una nuova strada al fianco di Dio.

Ecco perché si parla di vere e proprie feste, per accompagnare il defunto alla sua nuova vita, festeggiando così la sua rinascita. Infatti, la funzione è sempre accompagnati da canti gospel che allietano il momento dell’ultimo saluto.

Il brunch

Il clou del funerale americano si svolge in una location preparata per accogliere i parenti e gli amici più stretti del defunto. C’è che chi decide di organizzare un piccolo party dove si è precedentemente svolta la veglia e chi opta per svagare la mente e rilassarsi, affidandosi a un’agenzia di servizi funerari.

Sono molte le location disposte a ospitare un brunch per un funerale americano. Tra queste possiamo citare i parchi cittadini e villette dedicate agli eventi.

Qui si servirà un brunch goloso e stuzzicante, accompagnato da buona musica e da un leggero intrattenimento. Le persone chiacchierano e si stringono la mano, raccogliendosi in un momento intimo ma dall’atmosfera calda e familiare.

Lascia un commento