Come comportarsi correttamente al funerale

Come rispettare l'etichetta in una situazione delicata

Sebbene possano cambiare in parte sulla base del luogo, del contesto o delle disposizioni che i familiari del defunto possono condividere, ci sono alcune regole basilari che dovrebbero indurre chi partecipa a un funerale ad assumere un comportamento corretto e in linea con la particolare situazione nella quale si viene a trovare. Ma quali sono? Cerchiamo di vederle in modo chiaro e lineare.

 

Come presentarsi al funerale?

 

Di che abbigliamento indossare al funerale abbiamo parlato in una specifica occasione, alla quale rimandiamo per maggiori approfondimenti: in questa occasione, non possiamo che limitarci a ricordare che quando si partecipa a questo particolare tipo di cerimonia è opportuno cercare di vestirsi in modo sobrio e rispettoso, preferendo abiti scuri.

 

Introdotto quanto sopra, ricordiamo che è meglio arrivare con un breve anticipo rispetto all'ora prevista: in questo modo riuscirete a firmare l'eventuale libro delle condoglianze, salutare i presenti, sedersi in un posto confortevole ma mai nelle prime file, che vengono di norma riservate ai familiari e agli amici intimi.

 

Cosa fare durante il funerale?

 

Durante il funerale, è necessario cercare di evitare fonti di distrazione e rimanere dunque concentrati sull'evento: meglio spegnere il cellulare o disattivare la suoneria, evitare di cadere nella tentazione di controllare lo smartphone o compiere altre attività che potrebbero essere interpretate come una mancanza di rispetto.

 

Costituite queste solide basi di comportamento, ci si può avvicinare alla famiglia del defunto e procedere a porgere le condoglianze, esprimendo verbalmente ai familiari la propria partecipazione al dolore. Nel far ciò, evitate di apparire eccessivamente coinvolti: è bene manifestare la propria tristezza per quanto accaduto, ma senza esagerare nel trasporto emotivo.

 

Mostratevi pertanto con un atteggiamento composto e tenenzialmente empatico: per quanto concerne le parole da dire ai familiari del defunto, è sufficiente porgere le condoglianze o, se ve lo sentite (non fatelo in maniera "costretta", poichè sarebbe evidente), potete assicurare la vostra vicinanza qualora ve ne fosse bisogno, o dirvi effettivamente molto dispiaciuti per la perdita.

 

Si può ridere a un funerale?

 

Il funerale è un evento poco allegro, ma questo non significa affatto che debba essere eccessivamente drammatizzato. In linea di massima, il nostro consiglio è quello di evitare qualsiasi gesto ironico, comprese le risate, a meno che non sia giustificato da quanto sta accadendo: è il tipico esempio in cui l'oratore, durante l'elogio funebre, racconta alla platea un episodio divertente. Per non commettere errori che potrebbero essere considerati alla stregua di una mancanza di rispetto per la memoria del defunto, seguite sempre quello che fanno i familiari più vicini.

 

Si possono portare i bambini al funerale?

 

La risposta è positiva. Non c'è nessuna preclusione per la partecipazione dei bambini al funerale, con la consueta accortezza di preparare i bimbi a ciò a cui andranno incontro. Naturalmente, se i bimbi sono molto piccoli e ritenete che potrebbero non comprendere quel che avviene, meglio chiedere a qualcuno di curarsi di loro mentre siete alla cerimonia.

 

Cosa fare alla fine del funerale?


Alla fine del funerale (o della cerimonia al cimitero, qualora partecipiate), congedatevi dai presenti con la consueta compostezza.

Lastello.it è il primo comparatore di agenzie funebri italiane

Segnalati da

LASTELLO
LASTELLO è il primo sito in Italia di comparazione Funerali; confronta per te i prezzi delle Onoranze Funebri della tua zona, senza alcun costo aggiuntivo. In LASTELLO potrai trovare le migliori pompe funebri Italiane da Roma a Milano e classificarle per prezzo e vicinanza.
CONTATTI
06 87564539
LUN-VEN orari: 10-13 / 15-18