Ottenere il certificato del medico attestante la morte

Informazioni sull’ottenimento del certificato del medico che attesta la morte

Quando si parla, genericamente, di “certificato attestante la morte”, ci si può riferire a diverse situazioni di specifico riferimento. Vediamo insieme quali sono, quale riguarda maggiormente le famiglie che si trovano a vivere una condizione luttuosa, e come farne richiesta.

 

Certificati medici in caso di morte

Come abbiamo anticipato nelle righe che precedono, occorre distinguere tra diverse tipologie di certificati medici:

  • Certificato di constatazione del decesso: compilato dal medico che interviene per primo a constatare la morte (pertanto, non è detto che sia il medico curante, potendo trattarsi anche del medico di emergenza o di altro medico), contiene le generalità del defunto, l’ora, la data e il luogo del decesso. Il certificato di constatazione del decesso, come intuibile, serve ad attestare la cessione delle funzioni vitali e l’inefficacia di eventuali manovre rianimatorie. Non si tratta di un certificato rivolto ai parenti del defunto, bensì di un documento con il quale l’ufficiale di Stato civile viene informato dell’avvenuto decesso di una persona nel territorio comunale di competenza.
  • Denuncia della causa di morte: redatta dal medico curante o dal medico necroscopo nelle ipotesi di irreperibilità del medico curante, è obbligatorio entro le 24 ore dalla constatazione del decesso.
  • Certificato necroscopico: è un documento redatto dal medico necroscopo tra la 15ma e la 30ma ore dal decesso, finalizzato a constatare la realtà della morte dopo un adeguato periodo di osservazione (24 ore per i casi di morte naturale, 48 ore nei casi di morte improvvisa).

 

Come ottenere il certificato che attesta la morte

Chiarito quanto sopra, ricordiamo come i cittadini interessati possano ottenere un certificato che attesta la morte rivolgendosi all’Ufficio anagrafe del Comune di competenza. Il documento ottenibile non sarà, tuttavia, uno dei tre di cui sopra, bensì il certificato di morte di cui abbiamo parlato in specifica sezione sul nostro sito.

Se tuttavia i familiari hanno necessità di ottenere un documento nel quale, oltre ad avere l’attestazione del decesso, vi sia anche l’indicazione delle cause di morte (ad esempio, per scopi assicurativi), possono ben domandare l’apposito “certificato di causa di morte” all’ASL competente, presso la quale compilare un modulo che conterrà le generalità del defunto, quelle del richiedente e il motivo della richiesta.

Lastello.it è il primo comparatore di agenzie funebri italiane

Segnalati da

Rds 8374773c113a7cca0abc41af078cd7a2af7b0d63e691cc59fad44f42e5769ecc
Ansa f670e1b775d191c3bd0d2cc5b15eaa59a2ef1dc17b7b49fe79082b32bec22526
Larepubblica 07ab39612063da1af69157c54a79e00e6d6bc47d682588da14ecfd1e587cdf95
Gq 17888512efc070977aff5269eed03ed2112279f1b58cccb9a9f6966bee3ca751
Ilsole24 4db16973ea4e4a343e489b9d5238654bda9e647a648e01e0a56d318c017d2511
Logo1 84e28afeab4c576f1ccf3d7bcd2de9b53041746b24b020fc46609074a2908e3a